• 0833-272687

 

logotestovespucci00

LOGHI0011

banner formazioneMarittima

Formazprofesslogo

alternanza

agonfievele

VESPUCCIORIENTA

ecdl

eipass

Calendario appuntamenti

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

amministrazionetrasparente

albopretorio

scuolanextfamiglie

scuolanextdocenti

scuolainchiaro

usrpuglia

usrpuglia2

miur

Area riservata

Alternanza Scuola Lavoro

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

L’art.1, comma 33 della legge 107/2015 prevede i percorsi di alternanza scuola lavoro negli istituti tecnici e professionali, per una durata complessiva, nel secondo biennio e nell'ultimo anno del percorso di studi, di almeno 400 ore a partire dalle classi terze attivate nell'anno scolastico 2015/2016 anche con la modalità dell'impresa formativa   simulata.

Nelle more dell’istituzione, da parte del Ministero, presso le Camere di Commercio, Industria e Artigianato, Agricoltura il Registro Nazionale per l’Alternanza Scuola Lavoro (comma 41) e tenendo conto della precedenti attività di Alternanza Scuola Lavoro realizzate e in corso di svolgimento si definiscono le seguenti Linee Guida per la programmazione e gestione dei percorsi:

  • Le attività di Alternanza Scuola Lavoro dovranno prevedere lo svolgimento di almeno 400 ore da effettuare in alternanza nel secondo biennio e nell’ultimo anno
  • i percorsi in alternanza devono essere finalizzati anche ad incrementare le opportunità di lavoro e le capacità di orientamento degli studenti
  • fermo restando che l'alternanza potrà essere svolta anche durante la sospensione delle attività didattiche, in considerazione del fatto che la maggior parte degli studenti che frequenta l’Istituto in tali periodi è impegnato attività lavorative autonome, è preferibile inserire le attività di alternanza, per ogni anno di corso, nei seguenti periodi:

asl

  • il percorso di alternanza scuola-lavoro si potrà realizzare anche all'estero
  • tra i soggetti presso i quali sarà possibile effettuare l’alternanza, vengono inseriti gli ordini professionali e i musei e gli altri istituti pubblici e privati operanti nei settori del patrimonio e delle attività culturali, artistiche e musicali, nonché con enti che svolgono attività afferenti al patrimonio ambientale
  • l’alternanza si potrà realizzare anche attraverso l’impresa formativa simulata
  • si adotterà la “Carta dei diritti e dei doveri delle studentesse e degli studenti in alternanza” (sentite le organizzazioni studentesche) con possibilità per lo studente di esprimere una valutazione sull'efficacia e sulla coerenza dei percorsi stessi con il proprio indirizzo di studio
  • si dovranno attivare di corsi di formazione per gli studenti inseriti in percorsi di alternanza, in tema di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Su indicazione dei Dipartimenti disciplinari le attività di Alternanza diversificate per i vari settori di indirizzo si orienteranno sui settori afferenti alle specifiche aree di indirizzo.

Le azioni messe in campo saranno:

  • Project work, studi di caso , ricerca sul mondo del lavoro, Impresa in Azione
  • Ore di preparazione e di rielaborazione dell’esperienza di stage svolto dai singoli alunni (anche discipline umanistiche)
  • Testimonianze di operatori del mondo del lavoro in classe
  • Viaggi di istruzione
  • visite guidate della classe ad aziende quando possibile visite guidate anche in piccoli gruppi e/o in interclasse
  • Stage in orario curricolare
  • Stage estivi
  • Attività di orientamento: Alma Diploma, Università ed eventi orientamento
  • Significative esperienze di lavoro oltre le 400 ore

Ad oggi, all’interno del Piano Triennale, hanno accolto le richieste di collaborazione numerosi enti, agenzie, associazioni culturali, musei istituzioni pubbliche e private tra le quali :

  • Il Castello del Rivellino;
  • Pro loco Gallipoli;
  • Associazione Imprenditori del Turismo;
  • Capo Rais, cantiere navale;
  • Gruppo Caroli Hotels;
  • Circoli velici;
  • Studi commerciali;
  • Agenzia delle Entrate.